Meteo, settimana instabile

Stampa

Da metà settimana alta pressione in rinforzo sull’Italia con tempo via via più stabile e soleggiato a iniziare dal Nord.

La debole perturbazione giunta domenica sull’Italia ci lascerà in eredità un vortice di bassa pressione che renderà molto instabili le giornate di lunedì e martedì con numerosi acquazzoni e temporali tra il Nordest e il Centrosud.  Mercoledì tempo instabile in gran parte del Centrosud mentre giovedì una residua inabilità interesserà il Sud e le Isole maggiori. La prossima settimana sarà caratterizzata da temperature primaverili e leggermente sopra la medie del periodo nei valori diurni: in tutta Italia temperature pomeridiane per lo più tra 18 e 23 gradi, salvo locali punte di 24-25.

Meteo Italia. Inizio di settimana instabile | NEWS METEO.IT

Previsioni meteo per lunedì. In tutto il Paese cielo irregolarmente nuvoloso e tempo molto instabile. A inizio giornata piogge sparse anche sotto forma di rovesci tra alta Lombardia e Triveneto; qualche pioggia anche tra basso Lazio, Campania e Calabria tirrenica. Nelle ore centrali e pomeridiane aumenterà il rischio di acquazzoni o temporali su Lombardia, Nordest, interno del Centro, al Sud e Sicilia orientale. Temperature in generale diminuzione con valori pomeridiani quasi ovunque tra 17 e 22 gradi, Venti moderati meridionali su Mare Adriatico, Puglia e Mar Ionio, moderati occidentali attorno alle Isole maggiori.

Meteo Italia. Inizio di settimana instabile | NEWS METEO.ITLe criticità di lunedì. Per la giornata di lunedì 16 aprile la Protezione Civile ha emesso Allerta Gialla di Ordinaria Criticità per rischio idraulico sulla Lombardia (Alta pianura orientale, Pianura centrale), Allerta Gialla di Ordinaria Criticità per rischio temporali sulla Basilicata (Basi-D, Basi-A2, Basi-A1, Basi-B, Basi-C) e sulla Lombardia (Laghi e Prealpi orientali, Alta pianura orientale), Allerta Gialla di Ordinaria Criticità per rischio idrogeologico sull’Abruzzo (Marsica, Bacino dell’Aterno, Bacino Alto del Sangro), sulla Basilicata (Basi-D, Basi-A2, Basi-A1, Basi-B, Basi-C), sulla Lombardia (Laghi e Prealpi orientali) e sul Molise (Frentani – Sannio – Matese, Alto Volturno – Medio Sangro). Resta ancora valida l’allerta gialla in Veneto (Alto Piave): come specifica il bollettino della Protezione Civile, la criticità geologica nella zona Vene-A è limitata al comune di Perarolo di Cadore (BL), dove permane la situazione di criticità legata alla frana della Busa del Cristo.Venti deboli meridionali, al più moderati nel Mar Ligure.

Previsioni meteo per martedì. Martedì sull’insieme del Paese prevarranno ancora le nuvole e un’atmosfera instabile. Soltanto nelle regioni di Nordovest si potranno osservare schiarite localmente anche ampie. Nel corso della giornata aumenterà il rischio di piogge e di temporali tra Lombardia orientale, Appennino ligure, Nordest e regioni del Centrosud comprese le zone interne delle due Isole maggiori. Temperature in rialzo al Nord-Ovest, senza grandi variazioni altrove, con valori ovunque intorno ai 20 gradi. Venti in attenuazione, soffieranno generalmente con debole intensità.
Meteo.it