Alice Veglio, rotte d’amare e da sognare in giro per il mondo

Rotte d’amare e da sognare: fino a raggiungere la bellissima Alice Veglio. Era inevitabile che seguissimo le sue orme: Alice è una modella affermata, tanto da essere invitata per sfilare in tanti luoghi, anche tra i più più esotici. Alice è una modella di un aplomb e una spontaneità sorprendente.

 

Chi la conosce la venera senza se e senza ma, per quel suo modo di essere così semplice, così sincera. Ma è anche pronta a mettersi in gioco con tutta la sua malizia e dimostrare di avere la stoffa per emergere. In pedana e nella vita. C’è un posto nel mondo dove il cuore batte forte, dove rimani senza fiato per quanta emozione provi; dove il tempo si ferma e non hai più l’età. Quel posto è tra le tue braccia in cui non invecchia il cuore, mentre la mente non smette mai di sognare, avrebbe detto Alda Merini.

La prima cosa che ti colpisce sono quegli occhi verdi che le si fanno pianeti. Alice, nata ad Aosta, 180 centimetri modellati su un bellissimo corpo. E poi che altro dovete conoscere di lei? No il numero di telefono, quello è rigorosamente riservato né l’indirizzo di casa ma sicuramente il suo percorso artistico quello sì.

Tantissime sfilate, molti concorsi di bellezza, e poi ancora collaborazioni artistiche, shooting, campagne pubblicitarie, ombrellina in MotoGp, presentatrice di eventi, e persino ragazza immagine della Juventus.

Quella di Alice è una fisicità intelligente, sembra la porta di un romanzo dove la protagonista viene dipinta abilmente dallo scrittore non solo bellissima, con un corpo da favola, ma anche sensibile, romantica, piena di passione, capace di cogliere il fascino di un cielo stellato.

Ultima annotazione, giusto per coloro che bollano le modelle come delle zucche vuote, vi informiamo che Alice, oltre a fare la modella in giro per il mondo, studia all’università – prossima alla laurea in Economia e Commercio dopo aver conseguito in precedenza – con tanto di lode –  quella in Scienze Olistiche ed Estetologiche. Insomma, parafrasando i versi della Merini non possiamo non dire di Alice: Dio mio, spiegami amore come si fa ad amare la carne senza baciarne l’anima.

 


Sfilate, servizi fotografici, università, viaggi all’estero: più di un cassetto per contenere i sogni avrai bisogno di un grande armadio… 

Assolutamente sì… sono sempre stata una sognatrice e in ogni mia esperienza di vita ho sempre voluto dare il massimo al fine di raggiungere trampolini sempre più alti.  La mia filosofia di vita verte al “non accontentarsi mai” nel senso più sublimato del termine, al dare sempre il massimo in ogni circostanza rimanendo ancorata alla consapevolezza che la vita ha tanto da offrire a chi lavora sodo e sa dare il giusto valore alle vere piccole cose importanti. In questi meravigliosi 23 anni ho ricevuto dall’esistenza il dono prezioso di raggiungere traguardi professionali di livello che mi hanno spinto ad ambire a traguardi sempre più importanti dando il meglio di me e facendomi scoprire ogni giorno risorse e potenzialità che non pensavo nemmeno di avere. E’ infatti cosi che, semplicemente sognando, come l’eroina delle favole di Lewis Carrol che porta il mio stesso nome, mi trovo a 23 anni con una doppia maturità italo-francese, quasi due lauree,  esperienze lavorative all’estero in importanti uffici come quello delle Nazioni Unite e una carriera sempre più gratificante su importanti passerelle e riviste internazionali. Non posso che sentirmi benedetta dalla mia vita e mirare alle frontiere future con la consolidata certezza che i sogni portano in alto chi nella vita ha imparato a non arrendersi.

Hai un corpo stupendo: ma più dei numeri delle curve vorremmo conoscere il tuo quoziente d’intelligenza….  

Curo e amo il mio corpo ma più di quello penso che avere una buona istruzione sia la chiave per aprire le porte ad un futuro consapevole ed arricchente. Sono sempre stata molto studiosa e amando immergermi in nuovi ambiti e argomenti al fine di poter guardare la vita con occhi sempre nuovi. Il percorso universitario simultaneo in due diverse università è stato tutt’altro che facile ma penso che con una buona dose di perseveranza e passione si possano raggiungere importanti risultati. Il mio 110 e Lode alla mia ultima Laurea è stata la gratificazione più grande.

Ultimo libro letto? 

Manuel du guerrier de la lumière di Paulo Coelho. 

Battute a parte: ti hanno mai detto che sei una gnocca con la testa? 

Francamente si e mi ha fatto sorridere! E’ bello percepire un interesse che non si ferma al solo aspetto fisico.

Questo è un paese per gente normale? 

Credo che l’Italia sia un paese popolato da persone con una grande creatività. Definirci “normali” non rende ragione alle peculiarità della nostra storia ed ai numerosi esempi imprenditoriali, fiori all’occhiello della nostra economia.

C’è chi dice che noi italiani siamo drogati dalla vita e che basta uscire dai nostri confini per ritrovare l’equilibrio. E’ proprio così?

Indubbiamente viaggiare apre le porte della conoscenza ed una maggiore consapevolezza del mondo. Vivere un anno in un liceo internazionale ed essere prossima a ottenere la residenza a Dubai è un’esperienza estremamente arricchente che mi permette ogni giorno di scoprire nuove culture e realtà.

Chi sono i compagni di viaggio di una modella? 

Il desiderio di stupire e stupirsi girando il mondo.

Nella vita di ognuno di noi ci sono dei treni da prendere o da non prendere: tu come risolvi il dilemma?

Seguo l’istinto e la passione, uniche garanzie per mantenere onestà intellettuale verso se stessi.

L’aspetto fisico quanto conta nella quotidianità? 

Sarebbe falso affermare che non sia importante. Il mio stesso lavoro come modella mi impone degli standard fisici ben precisi. Spesso si collega erroneamente la fisicità magra di una modella a una vita fatta di diete svilenti e privazioni… Con questo lavoro ho invece imparato la sana arte dell’equilibrio, ad amare il mio corpo e a prendermene cura quotidianamente con una buona alimentazione e la giusta dose di attività fisica.

Quanto sei narcisista? 

Amo curarmi ma odio cadere negli eccessi. Preferisco maggiormente specchiarmi ripetutamente con il mio giardino interiore… La bellezza passa, l’anima sarà mia per sempre.

La parte del corpo che ti fa più ridere? E perchè ? 

Sicuramente i miei piedi! Ho fatto per 14 anni danza classica a livello accademico , le punte da ballerina e i tacchi alti da modella hanno contribuito a far scrocchiate spesso le mie articolazioni.

Quando tiri fuori gli artigli? 

Quando mi confronto con individui superficiali e falsi… amo e proteggo la genuinità.

Si dice: amiamo chi ci ama. Chi ama Alice? 

Ho la fortuna di poter vivere in un contesto famigliare e di amici meraviglioso. Amo le persone della mia vita con tutta me stessa e non potrei desiderare di meglio. L’amicizia e l’amore per la famiglia sono infatti per me dei valori inviolabili.

Quanto è importante la fedeltà? 

Fondamentale.

Alcune piccole cose sono magiche: quali sono i dettagli che fanno la differenza in una storia come in un progetto di lavoro. 

La voglia di andare sempre più lontano, superare i propri limiti, scoprirsi ogni giorno.

Prossimo scalo? 

La mia adorata Dubai.